ecocolordoppler dei tronchi sovraortici (tsa)

L'Ecocolordoppler dei Tronchi Sovraortici (TSA) è un esame utilizzato per studiare e monitorare i vasi sanguigni (arterie e vene) che irrorano le strutture del capo, e per la diagnosi delle malattie cerebrovascolari. Si tratta di una metodica non invasiva che  dura mediamente 20 minuti e fornisce immagini a colori (rosso e blu) dei flussi venosi e arteriosi evidenziando anche le più piccole lesioni delle pareti dei vasi e consentendo di valutarne con precisione l'entità.

L’Ecocolordoppler dei Tronchi Sovraortici è un esame che è in grado di valutare la sede della stenosi/ostruzione, la percentuale di restringimento del vaso e l’alterazione sul flusso di sangue, cioè il grado di stenosi ed il loro eventuale evolversi. Le stenosi e/o occlusione delle carotidi, riducendo l’apporto di ossigeno al cervello, sono causa del famigerato ICTUS o STROKE, ovvero ischemie permanenti o un attacco ischemico transitorio (TIA). Inoltre e’ in grado di quantificare il rischio di malattia cardiovascolare di tipo ischemico anche in pazienti in assenza di stenosi con la sola valutazione della parete interna del vaso. Infatti, lo spessore alterato della parete interna dell’arteria carotide, rappresenta un indicatore del rischio di malattie dell’apparato cardio-vascolare.

L’ecocolordoppler TSA viene richiesto dagli specialisti per l’inquadramento di un paziente a seguito di ictus o TIA, attacco ischemico transitorio, lipotima, sincope, e per la diagnosi di aneurisma. Viene inoltre regolarmente utilizzato anche per lo screening di pazienti con fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione arteriosa, diabete mellito, dislipidemia).