La cardiopatia ischemica: quando al cuore non arriva abbastanza “benzina”

Cardiopatia ischemica ed infartuale

Il corpo umano: un ingranaggio perfetto.
Una macchina composta da componenti diverse. Alcune piccole, altre più grandi. Tutte fondamentali. I fili che trasportano il carburante; il sistema di rifornimento, il circuito elettrico.
E al centro di tutto lui: il cuore del motore. La punta di diamante dell’intero apparecchio che accoglie e distribuisce la “benzina” che ci manda avanti: il sangue e l’ossigeno.
Tutto perfetto. Tranne per qualche piccolo disturbo che può far inceppare il meccanismo.
Tra questi figura la cardiopatia ischemica, patologia che prevede un insufficiente apporto di sangue e di ossigeno al muscolo cardiaco. Una malattia che può provocare gravi disagi alla vita di ciascuno di noi. Una particolare condizione clinica che richiede l’intervento da parte di un professionista. Al fine di diagnosticare in tempo l’effettiva presenza di questo disturbo, condizione utile per poter avviare un percorso di cura, ricordiamo che gli studi medici di Bari e Catanzaro/Lamezia Terme offrono la possibilità di visite specialistiche che prevedono la somministrazione di tutti gli esami necessari al corretto inquadramento del paziente.